Come mantenere correttamente il sassofono?Mantenere lo strumento siamo abituati a trattare in modo secondario. Osservando i grandi maestri di questo strumento, guardiamo, con quale libertà agitano sassofono, guadagnando una varietà di posizioni. Non sorprende, quindi, che non sono riconosciuti, circa l’importanza di domande giovane sassofonista commette un sacco di errori, hanno un enorme impatto sul suono e la facilità di gioco.

E succede che un esperto strumentista sarebbe in questo settore molto da fare. Suggerisco di dare uno sguardo critico alla tua postura durante la riproduzione di un sassofono.

Si dovrebbe prestare attenzione che:

1. Ci troviamo in un leggero fiore degli anni, basandoci sul peso corporeo su entrambe le gambe,
2. Testa eretto, preparata aerea pista, soprattutto mento non può appoggiarsi o piegarsi in avanti (è importante)Si dovrebbe prestare attenzione che:
Tre. Il pannello ha una lunghezza appropriata.
4. I gomiti sono incatenati al tronco,
Cinque. Polso mosse in avanti(fai una prova e muovi le dita della mano con polsi davanti o visitato fa-quanto più conveniente?),
Sei. Il pollice senza eccessivo spostamento raggiunge ottava a farfalla con la possibilità di depressione minimo movimento.
7. L’aria estraiamo senza una smorfia del viso senza alzare le mani,
Otto.Premendo le leve del sassofono, solleviamo le dita solo nella gamma necessaria e minima.

Molti sassofonisti sottovalutano le virtù del bellissimo suono del sassofono. Concentrandosi sul miglioramento della tecnica, studio di nuovi temi, esercizi di improvvisazione – si dimenticano, forse, l’elemento più importante saksofonowego dell’officina del suono. Che cosa influenza il buon suono del sassofono? Questo è il risultato di molti elementi.

Attrezzatura. I quattro elementi dipendono reciprocamente: Sassofono, boccaglio, copricapo e (più spesso apprezzato da noi) il tubo di riempimento dello strumento. La connessione e la modifica di tale sistema influenzano drasticamente la colorazione del suono e spesso l’intonazione. È interessante notare che molti sassofonisti si concentrano solo su uno di questi elementi-il sassofono. Sappiamo che deve essere il migliore. Ma già al momento della scelta del sax bisogno di raggiungere compromessi: acquistare un costoso modello di società, o, forse meglio, più economico, e il denaro risparmiato di spendere su carta bocchino? E può essere utilizzato, vecchio strumento dopo la riparazione? Un sacco di questi strumenti “antichi” suona meglio di più recente produzione di aziende famose.

Bocchino: già all’inizio del percorso ci sono problemi. Perché se non compra un boccaglio con una grande deviazione-trudo su di esso per giocare, e hanno bisogno di un sacco di pratica. Per fare questo, il suono può essere più bello e il gioco è più dinamico. I problemi fanno anche la scelta: ebanite-metallo. Bene, la società, il marchio del boccaglio: scegliere un marchio riconosciuto o forse meno esportato? Per prima cosa devi dire a te stesso quale musica dominerà il tuo gioco. La differenza è fondamentale. I sassofonisti classici di solito cercano di ottenere uno, il suono perfetto del sassofono, noto per le sue registrazioni di grandi maestri del genere. Fino a poco tempo fa, queste porte suonavano sassofonisti francesi che avevano molto a che fare con il lavoro e il suono clarinetto. Per qualche tempo ho visto una chiara tendenza a ritirarsi da questo modo di giocare da molti sassofonisti classici. Tuttavia, prima che il coraggio di propri suono nella musica classica, offro bocchino ebonitowy di nome di marca ( Vandoren, Selmer, ecc). Molto diverso sembra un problema per la musica jazz o divertente. Qui la presenza di un proprio, unico e rzpoznawalnawalnego suono è il più grande vantaggio.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here